Enter your keyword

Competenze

Lo studio affronta le problematiche connesse ai rapporti di lavoro, subordinati e autonomi, intervenendo anzitutto nell’impostazione delle politiche del personale, nella contrattualistica, nelle procedure e negli aspetti caratteristici. L’elaborazione di lettere, comunicazioni, contratti, pareri, transazioni, accordi collettivi e individuali fornisce il miglior supporto garantendo assistenza diretta e qualificata con un approccio gestionale ed operativo.

Lo studio, sorto a metà degli anni 70, con specializzazione in diritto del lavoro, ha iniziato la propria attività subito dopo che il titolare aveva maturato un’esperienza biennale all’interno della direzione del personale di una nota multinazionale del settore gomma, ove ha potuto conoscere e acquisire le logiche aziendali interne in materia di gestione del personale mettendole poi a frutto nell’attività di assistenza alle aziende quale consulente e avvocato giuslavorista. I componenti dello studio sono in continuo contatto con le aziende clienti interloquendo in tempo reale e fornendo consulenza, assistenza, pareri, valutazioni giuridiche e operative onde consentire la più corretta gestione dei rapporti di lavoro subordinati e autonomi. L’interlocuzione diretta dei componenti dello studio con le funzioni aziendali preposte consente a queste ultime di avere sempre a disposizione riferimenti immediatamente consultabili e competenti. Le questioni più rilevanti, gli approfondimenti e le impostazioni finali vengono condivise con le risorse più esperte dello studio. Il rapporto continuo consente di acquisire una conoscenza più approfondita dell’azienda cliente e delle sue problematiche e specificità al fine di fornire la consulenza più adeguata. A tale scopo è usuale che i componenti dello studio si rechino presso la sede delle aziende clienti per valutare con la migliore prospettiva possibile le varie questioni. Viene anche privilegiata l’intercambiabilità dei componenti dello studio nell’approccio con le questioni aziendali, onde consentire ai responsabili interni di trovare in studio, in ogni caso, un interlocutore che possa fornire un primo supporto. A fronte dell’emergere di problematiche aziendali contingenti, diventa determinante la rapidità con cui vengono affrontate le questioni e fornite le soluzioni più confacenti tenendo conto dei vincoli e delle normative di riferimento. In questo contesto si parte dalla redazione delle lettere di assunzione per i lavoratori subordinati e dei contratti per i lavoratori autonomi, per passare a tutte le formulazioni gestionali fino ad arrivare a supportare l’azienda nelle procedure disciplinari ed in quelle di licenziamento, mettendo a frutto le competenze e l’esperienza acquisite anche in sede giudiziaria ove gli orientamenti giurisprudenziali costituiscono un parametro di riferimento fondamentale per la migliore impostazione delle politiche aziendali.

Elevata competenza ed esperienza nel contenzioso del lavoro e previdenziale agendo in giudizio su tutto il territorio nazionale nelle varie tipologie di vertenze individuali e collettive, in tutti i gradi di giudizio ivi compresa la Suprema Corte di Cassazione.

Il contenzioso del lavoro spazia da questioni meramente economiche, quali rivendicazioni di differenze retributive o di diversi inquadramenti, per arrivare a vicende più complesse e delicate quali quelle disciplinari, fino al licenziamento. Le vertenze di carattere collettivo, il più delle volte derivanti da procedure quali la cassa integrazione o la mobilità, comportano, stante il numero dei soggetti interessati, risvolti economici e organizzativi aziendali rilevanti. È quindi necessaria una particolare attenzione sia all’istruzione della pratica, con l’acquisizione di tutte le informazioni utili, sia alla redazione degli atti giudiziari ove la completezza e l’efficacia sono requisiti indispensabili, unitamente all’approfondimento degli aspetti giuridici e giurisprudenziali. Determinante è anche la capacità di gestire l’udienza interloquendo correttamente con il giudicante e la controparte e riservando particolare attenzione ad un approccio propositivo anche onde cogliere i segnali che scaturiscono dall’evolversi della fase processuale. Fondamentale in questo senso è creare nei confronti dei giudici e delle controparti un affidamento sulla correttezza ma anche sulla competenza ed esperienza di chi assiste l’azienda. La lunga esperienza giudiziaria, trasfusa e condivisa tra tutti i collaboratori, ha consentito allo studio di conoscere e affrontare le più svariate questioni sia inerenti il lavoro subordinato, sia inerenti il lavoro autonomo, con particolare riferimento ai contratti di agenzia anche applicati ai rapporti di consulenza finanziaria. L’assistenza di aziende dello spettacolo ha permesso allo studio di approfondire le specificità del settore che vede forme di collaborazione peculiari e un regime previdenziale particolare, i cui meccanismi si riflettono sulle modalità di instaurazione e gestione dei rapporti.

Lo studio ha maturato specifiche esperienze collaborando all’elaborazione di contratti collettivi nazionali (nel settore metalmeccanico e televisivo) e aziendali anche nel settore del credito, della grande distribuzione e del turismo – pubblici esercizi, dell’editoria e nel settore televisivo, partecipando a trattative collettive, consultazioni sindacali e alla stesura dei testi finali.

L’attività sindacale non si studia sui libri ma si impara “sul campo” partecipando alle trattative, acquisendo la conoscenza delle procedure, spesso rituali, e del linguaggio da “addetti ai lavori” in cui anche i sottintesi e le frasi caratteristiche hanno un loro specifico significato. L’incarico di consulente legale e per il diritto del lavoro di un’associazione confindustriale di categoria del settore metalmeccanico, L’Assistal, cofirmataria del contratto collettivo metalmeccanico ha consentito all’Avvocato Goffredo, già alla fine degli anni ’70, di iniziare a entrare nel mondo “sindacale”, attraverso l’inserimento nel comitato esperti Federmeccanica, partecipando alle trattative per il rinnovo del contratto collettivo metalmeccanico, allo studio delle problematiche degli istituti tipici, alla stesura dei testi contrattuali, collaborando con i direttori del personale delle più importanti aziende metalmeccaniche italiane e con i direttori responsabili delle relazioni sindacali delle associazioni territoriali di Confindustria. Questa esperienza ha consentito di apprendere e perfezionare le tecniche di trattativa sindacale poi trasfuse anche nella partecipazione a trattative sindacali aziendali e alla redazione dei relativi accordi. La competenza sindacale ha consentito altresì all’Avvocato Goffredo di fornire consulenza anche nel settore radiotelevisivo privato sia partecipando alle trattative della stipulazione di alcuni contratti collettivi nazionali, sia collaborando alla realizzazione di contratti integrativi aziendali. La peculiarità del settore radiotelevisivo è stata l’occasione per approfondire specifiche tematiche in tema di orari di lavoro, trasferte e inquadramento del personale. Riconducibili all’attività sindacale sono anche le questioni relative a procedure di cassa integrazione, mobilità e trasferimento d’azienda ove l’esperienza sindacale deve accompagnarsi alla competenza legale in materia di lavoro al fine di attivare e gestire le relative procedure nel modo più favorevole alla compagine aziendale onde ottimizzare i costi ed evitare il contenzioso. Nel contesto delle procedure assume rilevanza la capacità di interloquire e collaborare strettamente con le associazioni sindacali datoriali, ma anche con i sindacati dei lavoratori, al fine di coordinarsi e gestire al meglio le varie fasi procedurali, le trattative e gli accordi che ne scaturiscono.

Lo studio assiste le aziende e i loro titolari o legali rappresentanti per le problematiche previdenziali affrontando le questioni di imponibilità contributiva e di adempimenti connessi alla gestione del rapporto di lavoro sia nella fase amministrativa sia in quella giudiziaria. Specifica competenza è stata acquisita nel settore dello spettacolo.

La gestione del rapporto di lavoro subordinato così come tutte le altre forme di collaborazione non può prescindere dalla valutazione dei costi, diretti e indiretti, che ne conseguono, primo fra tutti il ricarico previdenziale. Saper scegliere il tipo di contratto da instaurare con un collaboratore, valutandone anche gli oneri indiretti e i rischi in caso di contenzioso è un aspetto determinante nell’assistenza alle aziende. E la normativa previdenziale è spesso complessa, e in alcuni casi ambigua, prestandosi a interpretazioni incerte che possono sfociare in un contenzioso. Il contenzioso previdenziale si concretizza in addebiti di irregolarità contributiva a carico dell’azienda e si configura in una fase preliminare di carattere amministrativo ove l’assistenza legale si realizza nell’affiancare i responsabili aziendali nella valutazione e nell’approfondimento delle varie questioni, nella predisposizione dei rimedi di carattere amministrativo e poi, principalmente, nell’assistenza giudiziaria attraverso la proposizione di ricorsi giurisdizionali. Nel campo previdenziale lo studio si è occupato sia di imponibilità contributiva dei compensi riconosciuti ai dipendenti sia di sottoponibilità a contribuzione dei trattamenti riconosciuti agli amministratori o ai soci di società commerciali. Di estrema rilevanza è anche l’aspetto della natura del rapporto instaurato poiché dalla sua corretta qualificazione scaturisce il regime contributivo più appropriato per la determinazione del costo complessivo della collaborazione. Lo studio, sin dai primi anni di attività, si è occupato di aziende del settore dello spettacolo per le quali vige un regime contributivo specifico connesso alla tipologia e alla durata dei rapporti di collaborazione. Utilizzare le migliori forme di contratto ha consentito alle aziende di ottimizzare sia le modalità di acquisizione e gestione delle collaborazioni, sia i relativi costi.